-

present

2011

Progetti sui linguaggi della creazione contemporanea

work.lab coinvolge annualmente artisti di fama internazionale, studenti, pubblico e luoghi attraverso una rete di collaborazioni sempre più ampia con istituzioni pubbliche e private.

Dopo l'esperienza estiva a Firenze che ha visto protagonisti l'artista tedesco Thomas Kilpper e giovani artisti di diverse nazionalità, ospiti di Villa Romana e del Museo Marino Marini, work.lab ritorna nella città di nascita, Bologna, e in questa seconda parte dell'anno torna ad essere affiancato da importanti realtà della città: la residenza per artisti Nosadella.due, Raum-Xing, lo spazio Ex-Brun e Città del Capo - radio metropolitana.

Gli artisti invitati in questa occasione sono il video-maker Reynold Reynolds (USA) e l'artista italiana Liliana Moro (Italia). In entrambi i laboratori, che si svolgeranno rispettivamente nel mese di ottobre e di novembre, la componente scenica e teatrale, presente nelle ricerche artistiche dei due tutor, sarà predominante. Saranno due laboratori molto simili ma opposti, da una parte troviamo l'immagine, la vista affidata al video, dall'altra la voce e l'udito sollecitato dalle frequenze radiofoniche.

A partire dal 2010, work.lab ha istituito un bando per la selezione dei partecipanti ai laboratori, rivolto a giovani artisti e a studenti di discipline artistiche, al fine di estendere la possibilità di coinvolgimento ad un maggior numero di giovani, italiani e non.

Comitato scientifico selezione giugno: Lelio Aiello (Presidente), Angelika Stepken (direttore Villa Romana), Alberto Salvadori (direttore Museo Marino Marini ), Thomas Kilpper (Artista).

Comitato scientifico selezione settembre: Lelio Aiello (Presidente), Elisa del Prete (Nosadella.due), Silvia Fanti (Xing), Guido Molinari (Critico d'arte) .

<--

 

Credits

Partner
Accademia di Belle Arti di Bologna
Museo della musica di Bologna
Museo Marino Marini di Firenze
Raum-Xing
Nosadella.due
Villa Romana Firenze
Con il sostegno di
Fondazione del Monte
Regione Emilia Romagna
Comune di Bologna
Con il supporto di
mekki.it
Opere SRL
Atelier Biagetti Milano
Con il Patrocinio di
Ministero per i Beni e le Attività culturali
Provincia di Bologna
Media partner
Brainstorming art project
UndoNet
Exibart
Città del Capo-Radio Metropolitana
Radio Papesse
Radio Fujiko
Edizioni Zero
Direzione artistica
Lelio Aiello
Assistente direzione
Germana Cantarella
Responsabile bando
Chiara Egizj
Viola Albini
Commissione scientifica
Lelio Aiello (Presidente)
Elisa del Prete (Direttore Nosadella.due)
Silvia Fanti (Direttore Xing)
Guido Molinari (critico d'arte)
Grafica e Web Design
Carlo Fiorini
Traduzioni
Melissa Pasut
Chiara Egizj

Info

Press
Comunicato work.lab 09.05.2011
Comunicato english work.lab 09.05.2011
Comunicato Reynolds/Moro 07.10.2011
Comunicato Reynolds/Moro engl. 07.10.2011

Contatti
déjà.vu / ufficio stampa
press@dejavu-bo.it
T +39 347 7970931


déja.vu - Aritmia / info
info@dejavu-bo.it
www.dejavu-bo

Associazione culturale aritmia
Via Gagarin 9 | 40131 Bologna
tel 051.6341586
c.f. 91268200374

Orari e tickets



Per accrediti stampa scrivere a press@dejavu-bo.it

Per ricevere le newsletters info@dejavu-bo.it

Past Edition

2010 | 2009 | 2008 | 2007

Suoni e relazione

Tratto caratterizzante del progetto di Bianco-Valente (Italia) e Brandon LaBelle (USA) è stata l’attenzione al quotidiano e alle sue implicazioni territoriali e sociali, con l’invito rivolto agli artisti a lavorare su elementi della città e sulle sue dinamiche relazionali: la dimensione sociale della musica (Brandon LaBelle) e la relazione tra luoghi fisici e mentali (Bianco-Valente).


Comitato scientifico di selezione 2010: Lelio Aiello (presidente), John Duncan (artista e docente), Maurizio Finotto (regista cinematografico e docente), Elisa Fontana (critica e performer) .

 

Past Edition

2010 | 2009 | 2008 | 2007

L’esotico urbano

La terza edizione di Worklab prosegue il discorso tra installazione e performance, con il coinvolgimento di un artista italiano, Marcello Maloberti, invitato a realizzare insieme agli studenti dell’Accademia di Belle Arti e del Dams, una installazione ed una serie di performance urbane. Si riconferma la collaborazione con Raum-Xing nella co-produzione del lavoro.

Past Edition

2010 | 2009 | 2008 | 2007

Installazione e performance

Proseguendo con il coinvolgimento di artisti di diversa provenienza, Cesare Pietroiusti e Emilio Fantin dall’Italia, Carl Michael von Hausswolff dalla Svezia, è stata confermata la traiettoria progettuale dell’anno precedente, mettendo in relazione giovani artisti e studenti, segnalati da critici e curatori del settore, con personalità affermate del sistema dell’arte. Sono stati coinvolti nuovi spazi cittadini per lo svolgersi di diverse modalità di lavoro, prevedendo l’uso del web, di sonorità quotidiane e performance.

Past Edition

2010 | 2009 | 2008 | 2007

Ricerca sonora e spettacolo dal vivo

I laboratori sono stati affidati a John Duncan e Kinkaleri. L’approccio al lavoro è stato di tipo sperimentale, con un gruppo di studenti e giovani artisti che ha avuto la possibilità di confrontarsi con le modalità di lavoro di personalità affermate, in uno scambio dialettico e aperto. I giovani hanno così avuto l'opportunità di seguire passo dopo passo lo svolgimento di una produzione, dall’ideazione del progetto all’esposizione, in un’ottica creativa e professionale.
Il risultato del lavoro sono stati una mostra e due live inediti aperti al pubblico.